"…a questa città vorrei dire: gli uomini passano, le idee restano, restano le loro tensioni morali,
continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini…
ognuno di noi deve fare la sua parte, piccola o grande che sia,
per contribuire a creare condizioni di vita più umane, perchè certi orrori non si ripetano più…"
Giovanni Falcone

Creative Commons License
Palermo d'amare is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License. Puoi prelevare ciò che ti piace però per favore avvisami e se puoi citami:-)

La storia di Palermo in poche righe

Per la sua lunga storia e a causa delle tantissime dominazioni che si sono succedute Palermo ha cambiato molti nomi,ne conosciamo sette:Mabbonath,Zyz,Panormos,Panormus,Balarm,Balermus Palermo.
Le origini di Palermo sono antichissime, i graffiti della Grotta dell'Addaura  indicano la presenza umana già nella preistoria .
Non è possibile stabilire con certezza quando fu fondata la città, sappiamo che i  Sicani, i Cretesi  e gli Elimi vi si stabilirono, ma le prime notizie certe  fissano la data delle fondazione al 734 a.C. quando i fenici stabilirono  una  colonia commerciale che chiamarono Mabbonath (città abitata).
Per i punici  la città divenne ben presto di fondamentale importanza per i loro  commerci vista la favorevole posizione geografica che la pone al centro del Mediterraneo e ,per meglio sfruttare la giovane colonia , favorirono l'immigrazione da  Cartagine cosicchè Mabbonath divenne una  fiorente città -indicativo di ciò è il cambio di nome - Zyz (fiore).
Nell'ottavo secolo a.C. i Greci colonizzarono la Sicilia e chiamarono Zyz  Panormos (tutto porto)  per la sua peculiarità geografica :prospicente sul mare e circondata da due fiumi il Kemonia e il Papireto (purtoppo ormai interrati).
Questo nome fu mantenuto fino al 254 a.C. quando i Romani ne divennero i conquistatori e lo declinarono in latino Panormus.
Dopo alla caduta dell'Impero Romano d'Occidente Palermo  fu invasa dai Vandali e dagli Ostrogoti che la misero a ferro e fuoco.
Nel 535 Belisario,generale bizantino, annesse tutta la Sicilia all'Impero Romano d'Oriente.Nel 883 gli Arabi la sottrassero a Bisanzio la ribattezzarono Balarm e la resero capitale commerciale e culturale del loro regno in Sicilia.
Con i  Normanni, che subentrano agli Arabi nel governo della città,continuano i fasti e lo splendore, Palermo diventa un moderno centro culturale e politico il cui nome diventa: Balermus.
Nel 1097  Ruggero II insedia il primo parlamento siciliano, ovviamente non era un parlamento deliberativo ma solo consultivo che si riuniva per confermare le decisioni del re in ambito economico, fiscale e nel caso di dichiarazione di guerra.
Il matrimonio  fra Enrico VI, figlio dell'imperatore tedesco, e Costanza d'Altavilla, figlia di Ruggero II da via alla dinastia degli Svevi che con Federico II arriva al culmine dello splendore.
Alla dominazione sveva segue quella degli Angioini che spostarono la capitale del regno a Napoli e poi degli Aragonesi.
Ha inizio così la dominazione spagnola che tante testimonianze ha lasciato e che si conclude nel 1713 quando col trattato di Ultrecht la Sicilia passa ai Savoia...ma per breve tempo,infatti nel  1734  Carlo III di Borbone diventa re di Sicilia e di Napoli e scelglie proprio Palermo per la sua incoronazione.
Sotto questo monarca la città vide crescere e sviluppare l'edilizia, l'industria, il commercio.
Nel 1816 Ferdinando II di Borbone azzera il parlamento siciliano e il regno di Sicilia dando vita al Regno delle due Sicilie, ciò portò molto malcontento tra la popolazione, malcontento che culminò con i moti del 1820 ma soprattutto con quelli del 1848 quando,in seguito ad un'insurrezione popolare ,fu riaperto il parlamento e sostituita la monarchia con un comitato presieduto da Ruggero Settimo che ne divenne il capo per 16 mesi fino a quando cioè re Ferdinando IV riprese il potere che fu mantenuto dai Borboni  fino all'entrata di Garibaldi a Palermo il 27 maggio del 1860 .
I siciliani  scelsero poi l'annessione al Regno d'Italia che si sarebbe costituto il 3 gennaio del 1961.


La storia millenaria e il susseguirsi delle dominazioni ha  dato alla città un immenso e vario patrimonio artistico monumentale :dalle mura puniche alle ville liberty, dagli scavi archelogici delle vestigia romane ai mosaici arabo-normanni, dalle testimonianze risalenti alla preistoria ai magnifici palazzi spagnoli, al barocco,ai palazzi medievali e tanto altro
Questa miscellania di stili  insieme al clima e alle bellezze naturali fanno di Palermo una tappa obbligata per chi fa del turismo cultura.



Copyright © 2010 Palermo d'amare by Mirella. All rights reserved