"…a questa città vorrei dire: gli uomini passano, le idee restano, restano le loro tensioni morali,
continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini…
ognuno di noi deve fare la sua parte, piccola o grande che sia,
per contribuire a creare condizioni di vita più umane, perchè certi orrori non si ripetano più…"
Giovanni Falcone

Creative Commons License
Palermo d'amare is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License. Puoi prelevare ciò che ti piace però per favore avvisami e se puoi citami:-)

Villa Malfitano

Nel 1886 Pip Whitaker, appartenente ad una famiglia di imprenditori inglesi trasferitisi in Sicilia per produrre e commerciare il rinomato vino Marsala, fece costruire la bellissima Villa Malfitano che elesse a sua residenza a Palermo.
La villa si erge su tre elevazioni più un seminterrato, è in stile neo-rinascimentale ma  arricchita con  verande in ferro battuto tipiche del Liberty 
Nella facciata principale risalta una loggia composta da sei colonne doriche che reggono un frontone dove è visibile lo stemma di famiglia,ad ogni lato della loggia è accucciato un  maestoso leone marmoreo.
Le facciate laterali sono arricchite da finestre rettangolari e verande,nella facciata posta ad ovest risalta un bellissimo porticato con una fila doppia di colonne doriche che regge una terrazza.
Sala d'Estate


Dal porticato si accede al vestibolo da cui si arriva ad una galleria corridoio con i soffitti in stile pompeiano e le pareti decorate da preziosi dipinti che porta al  gioiello di Villa Whitaker: la Sala d'Estate decorata da  un trompe l'oeil che copre l'intera superficie della stanza compreso il soffitto, la sensazione che si ha entrandovi è quella di essere immersi nella vegetazione.Nello stesso piano troviamo i bellissimi saloni in stile Luigi XV e Luigi XVI, e la Sala della musica.
Dalla galleria si diparte un maestoso scalone che conduce al primo piano suddiviso in 9 appartamenti,in questo piano: la sala da biliardo,la sala da pranzo con annesso fumoir,la biblioteca e lo studio e due grandi terrazze una  delle quali  dotata di serra.
Al secondo piano sono poste le camere del personale femminile di servizio e la stireria.
L'arredo interno della villa  è molto ricercato vi si trovano,oltre a dipinti,sculture,preziosi suppellettili,arazzi,mobilio pregiato, pezzi notevolissimi tra i quali una coppia di elefanti in cloisonnè provenienti dal palazzo reale di Pechino;una tartaruga che porta  sul dorso i simboli dei quattro elementi:gli uccelli che rappresentano l'aria,le tartarughe invece l'acqua , la lanterna è il fuoco e i serpenti la terra;un gruppo raffigurante l'Annunciazione tutto in corallo e tanto altro.
 Il seminterrato è  dedicato prevalentemente ai servizi:cucina,magazzino,sala da pranzo della servitù,caldaia e le stanze del personale maschile di servizio.
Il giardino si estende per oltre 5 ettari recintati da una bellissima ed imponente cancellata in ferro battuto,è per metà all'inglese con viali che lo dividono asimmetricamente e per metà all'italiana quindi con le aiuole e spazi squadrati e simmetrici,moltissime le piante che vi si trovano alcune rarissime e provenienti dall'estero bellissimo e preziosissimo il vivaio che contiene più di 150 esemplari d'orchidee  tutti diversi tra loro.

5 commenti:

Sandra Maccaferri ha detto...

Ciao Zys-ina (mi son letta la breve storia della città) dal piede di gesso!
Ma quante stupende ville ci sono lì??!!

Mirella ha detto...

Sono tante ma tante ma tante,alcune curate altre abbandonate che ti vien da piangere
Ciao Sandrinabella

stella ha detto...

Ci sono ville e che ville!

Ambra ha detto...

Caspita ma che bella la villa che ci mostri. Vien voglia di mettersi subito in viaggio per Palermo.

Mirella ha detto...

E' vero Stella ci son ville bellissime:)

@Ambra
Quello che scrivi mi fa particolarmente piacere perchè lo scopo di questo blog è proprio quello di far venir voglia di visitare Palermo

Buona giornata ad entrambe e un bacio grande

Copyright © 2010 Palermo d'amare by Mirella. All rights reserved