"…a questa città vorrei dire: gli uomini passano, le idee restano, restano le loro tensioni morali,
continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini…
ognuno di noi deve fare la sua parte, piccola o grande che sia,
per contribuire a creare condizioni di vita più umane, perchè certi orrori non si ripetano più…"
Giovanni Falcone

Creative Commons License
Palermo d'amare is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License. Puoi prelevare ciò che ti piace però per favore avvisami e se puoi citami:-)

Chiesa di Sant'Orsola

La Chiesa di Sant'Orsola è un piccolo gioiello  poco conosciuto agli stessi palermitani edificato all'inizio del XVII secolo ed ultimato nel 1662
La facciata principale è delimitata ai lati da lesene al centro delle quali è posto il portale  sovrastato da una trabeazione che ingloba lo stemma della "Confraternita dei neri dell'Orazione" che la fece costruire e di cui era sede.
La Chiesa è ad unica navata con, ad ogni lato, una galleria al cui interno  si succedono tre cappelle divise da nicchie, nei pilastri delle gallerie spiccano i dipinti delle Sante Lucia,Cristina,Agata,Ninfa,Oliva e Rosalia,sul tetto è da ammirare un bellissimo affresco  che rappresenta la "Gloria di Sant'Orsola" contornato da stucchi serpottiani che raffigurano le anime del purgatorio ormai affrancate che stanno per ascendere al cielo.
Le cappelle non sono riconducibili ad un solo artista, tre sono arricchite da tele rappresentanti la "Sacra Famiglia",il "Martirio di Sant'Orsola" e "San Gioacchino Sant'Anna e Maria";in una è posto un meraviglioso enorme crocifisso in legno e nelle due  più vicine all'altare spicca tutto il repertorio figurativo di Giacomo Serpotta :motivi naturalistici,putti,ghirlande e in una di esse la rappresentazione della morte attraverso stucchi raffiguranti scheletri e ossa.
Attraversando la sacrestia dov'è custodita una tela del "Salvator Mundi" e pregiatissimi arredi lignei si accede all'Oratorio decorato a stucco, alle pareti come fosse una narrazione ,dipinti che "raccontano" la vita di Sant'Orsola.
Sotto l'Oratorio vi è la Cripta,anch'essa decorata dal Serpotta,costruita per dare sepoltura alla gente povera i cui corpi erano posti in mensole che ricordano i triclinii di epoca romana

Nessun commento:

Copyright © 2010 Palermo d'amare by Mirella. All rights reserved