"…a questa città vorrei dire: gli uomini passano, le idee restano, restano le loro tensioni morali,
continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini…
ognuno di noi deve fare la sua parte, piccola o grande che sia,
per contribuire a creare condizioni di vita più umane, perchè certi orrori non si ripetano più…"
Giovanni Falcone

Creative Commons License
Palermo d'amare is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License. Puoi prelevare ciò che ti piace però per favore avvisami e se puoi citami:-)

Oratorio di San Lorenzo

Sui resti di un'antica Chiesa dedicata a San Lorenzo nella seconda metà del 1500 la Compagnia di San Francesco fece erigere questo preziosissimo oratorio che nonostante si chiami "Oratorio di San Lorenzo" è dedicato anche a San Francesco.
Nel 1609  Caravaggio dipinse la pala d’altare raffigurante la Natività con i Santi Francesco e Lorenzo, che fu trafugata nel 1969 e  purtoppo mai ritrovata.
Da 1699 e fino al 1707 vi lavorò il famoso stuccatore palermitano Giacomo Serpotta e a lui si deve lo splendore che possiamo ammirare.
I magnifici stucchi dell'artista narrano attraverso dei rilievi posti alle pareti le vite dei due Santi.
Sulla destra troviamo storie di vita di San  Francesco e sulla sinistra quelle relative a San Lorenzo  a questi capolavori sono accostati  puttini e statue allegoriche tra le quali spiccano la Carità e l'Ospitalità.

Nessun commento:

Copyright © 2010 Palermo d'amare by Mirella. All rights reserved