"…a questa città vorrei dire: gli uomini passano, le idee restano, restano le loro tensioni morali,
continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini…
ognuno di noi deve fare la sua parte, piccola o grande che sia,
per contribuire a creare condizioni di vita più umane, perchè certi orrori non si ripetano più…"
Giovanni Falcone

Creative Commons License
Palermo d'amare is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License. Puoi prelevare ciò che ti piace però per favore avvisami e se puoi citami:-)

Museo Archeologico A.Salinas

Il Museo occupa l'edificio che fu la Casa dei Padri della Congregazione di S. Filippo Neri e fa parte dell'antico complesso monumentale dell'Olivella che comprende anche la chiesa di Sant'Ignazio all'Olivella  e l'Oratorio di San  Filippo Neri.
I reperti che vi si possono ammirare sono, in parte, provenienti da collezioni private donate o acquistate dal museo.La collezione più antica è quella proveniente  dal Museo dell’Università,la più grande è la collezione che Antonio Salinas (famoso numismatico palermitano) per lascito testamentario donò al Museo. Essa è composta da più di 6000 pezzi tra monete, libri,manoscritti,stampe e foto.Interessantissima è  la collezione  Bonci Casuccini  dal nome del proprietario  dei possedimenti, a Chiusi in Toscana, dove sono stati effettuati gli scavi archeologici che hanno portato alla luce sarcofagi, cippi, statue, urne, ceramiche, bronzi e corredi funebri tutti riconducibili ad epoca etrusca.
Il percorso museale è sviluppato su tre piani, a piano terra, nei due chiostri seicenteschi che impreziosiscono l’edificio troviamo reperti archeologici  provenienti da  ritrovamenti subacquei:ancore, anfore puniche greche e romane;statue provenienti da scavi archeologici effettuati a Siracusa, Agrigento,Tindari; la famosa Menade rinvenuta nel XVI secolo a Roma presso le terme di Caracalla e usata da re Ferdinando III per abbellire il Real Parco della Favorita .
A primo piano reperti provenienti dalla Sicilia Occidentale e nella sala dei bronzi il celeberrimo Ariete proveniente da Siracusa.
A secondo piano troviamo i reperti della preistoria e protostoria siciliana e ceramica greca di importazione di età arcaica, classica ed ellenistica
Nello stesso piano è possibile anche ammirare la Sala dei mosaici con pavimenti policromi provenienti da edifici patrizi di epoca romana.

3 commenti:

UIFPW08 ha detto...

AUGURI Mirella Buona Pasqua anche per te.
Maurizo

stella ha detto...

Bello qui...
Buona Pasqua Mirella!

Mirella ha detto...

@Maurizio
Grazie, a presto
@Stella
Buona Pasqua di serenità a te e al mondo intero

Copyright © 2010 Palermo d'amare by Mirella. All rights reserved