"…a questa città vorrei dire: gli uomini passano, le idee restano, restano le loro tensioni morali,
continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini…
ognuno di noi deve fare la sua parte, piccola o grande che sia,
per contribuire a creare condizioni di vita più umane, perchè certi orrori non si ripetano più…"
Giovanni Falcone

Creative Commons License
Palermo d'amare is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License. Puoi prelevare ciò che ti piace però per favore avvisami e se puoi citami:-)

I quattro pizzi alla Tonnara Florio

Il complesso della tonnara,che si trova nella borgata marinara dell'Arenella,ha origine antichissime risale infatti al XIII secolo.
Nel 1830  fu acquistato dal famoso industriale Vincenzo Florio che  lo fece completamente ristrutturare e commissionò la costruzione  di  un mulino a vento per macinare il sommacco da cui si estrae il tannino,prodotto molto richiesto all'epoca per la concia delle pelli, e de "I quattro pizzi" originale costruzione quadrangolare in stile neogotico,dove la famiglia Florio strascorreva i fine settimana di relax, così chiamata per la presenza di quattro guglie che svettano dall'edificio.
La bellezza del porticciolo su cui si affaccia, l'originalità della struttura e l'eleganza raffinata degli arredi fece della tonnara la meta di molti ospiti illustri.Nel 1846  vi fu ospitata per un breve soggiorno la zarina Alessandra Fedorovna,che se ne  innamorò a tal punto che ne ordinò la fedele riproduzione a San Pietroburgo,dove è ancora possibile ammirarla, e la chiamò Villa Rinella ovvia storpiatura del nome della borgata palermitana.
Nel 1912,quando la tonnara cessò la sua attività,la famiglia Florio  elesse i "Quattro pizzi"come residenza abituale

Nessun commento:

Copyright © 2010 Palermo d'amare by Mirella. All rights reserved