"…a questa città vorrei dire: gli uomini passano, le idee restano, restano le loro tensioni morali,
continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini…
ognuno di noi deve fare la sua parte, piccola o grande che sia,
per contribuire a creare condizioni di vita più umane, perchè certi orrori non si ripetano più…"
Giovanni Falcone

Creative Commons License
Palermo d'amare is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License. Puoi prelevare ciò che ti piace però per favore avvisami e se puoi citami:-)

San Giuseppe dei Teatini

Nel 1612 , dove sorgeva la  Chiesa di Sant'Elia alla Porta Giudaica,i Teatini (religiosi appartenente all'ordine fondato da San  Gaetano di Thiene)fecero costruire una nuova Chiesa e la consacrarono a  San Giuseppe.
Il Tempio Sacro è  in stile barocco molto ricco e sfarzoso ciò per attuare il motto dell' ordine "Sia povera la cella, sobrio il vitto, ma ricca la chiesa".
Alla  Chiesa si accede attraverso un portale incastonato tra colonne in marmo, sopra il timoano  c'è una nicchia contenente la statua di San Giuseppe ai cui piedi è uno scudo,in marmo come la statua,che reca scolpita un'ascia simbolo dei Falegnami.
L'interno,tutto rivestiro da marmo pregiato, è croce latina,12 archi (sui cui pennacchi si ammirano grandiosi affreschi raffiguranti gli Apostoli) retti da colonne dividono la chiesa in tre navate, da ogni arcata pende un lampadario in bronzo.
Nella navata centrale troviamo un bellissimo pulpito in noce adornato da statue auree,lungo le navate laterali si aprono le cappelle,ognuna di loro è un capolavoro nel capolavoro, sono decorate da dipinti,sculture,marmi policromi e affreschi tutti contornati da stucchi.
L'altare maggiore è sollevato dal pavimento da 5 gradini, è in marmo nero e porta incastonate preziose pietre dure e ormamenti in bronzo, dello stesso materiale i candelabri e i vasi posti lateralmente,il Crocifisso è in avorio agata e bronzo.
Pregevolissimi,inoltre,gli affreschi del fiammingo Borremans e le acquasantiere in pietra.



La leggenda narra che all'interno della Chiesa, oltre la cripta visitabile alla quale si scende da uno scalone in marmo ,ci sia una cripta"segreta" dove è sita una fontana da cui sgorgano acque miracolose.

Nessun commento:

Copyright © 2010 Palermo d'amare by Mirella. All rights reserved