"…a questa città vorrei dire: gli uomini passano, le idee restano, restano le loro tensioni morali,
continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini…
ognuno di noi deve fare la sua parte, piccola o grande che sia,
per contribuire a creare condizioni di vita più umane, perchè certi orrori non si ripetano più…"
Giovanni Falcone

Creative Commons License
Palermo d'amare is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License. Puoi prelevare ciò che ti piace però per favore avvisami e se puoi citami:-)

Palazzo Gravina di Comitini

Costruito tra il 1768 e il 1771 su commissione di Michele Gravina Principe di Comitini, ingloba diversi edifici preesistenti.
Il prospetto è abbastanza sobrio, composto da un primo piano,un piano nobile ornato da balconi con inferriate"a petto d'oca" e un ultimo piano, elevato nel 1931 quando divenne sede della Regia Prefettura.
E' adesso la sede della Provincia di Palermo.
Attraversando uno stupendo portone incorniciato fra due colonne marmoree si accede al cortile interno inframmezzato da un portico dove,sulla destra, risalta una fontana in pietra.
Lo scalone d'onore adornato da piedistalli, fontane ed iscrizioni conduce ai piani superiori.Ci si sofferma sul vestibolo, Sala delle armi, per ammirare gli affreschi che lo decorano e poi man mano si incontrano le altre sale:
Sala Gialla ai cui muri possiamo ammirare opere di pittori contemporanei tra i quali Renato Guttuso.
Sala Verde al cui soffitto è appeso un incantevole lampadario in  vetro di Murano ad illuminare una splendida consolle con una specchiera con cornice dorata e le pitture delle sovrapporte: due paesaggi e le rappresentazioni delle stagioni primavera, estate e autunno.
Alle pareti ritratti di nobili dell'epoca e tele raffiguranti paesaggi.
Sala Rossa anche qui possiamo ammirare un bellissimo lampadario in vetro di Murano e vari dipinti tra cui l'inverno e le allegorie  che simboleggiano il buon governo:pace, temperanza,concordia e prudenza.
Sala Sciascia, dove si riunisce la Giunta Provinciale, abbellita da tele dei maggiori artisti contemporanei.
Sala Martorana, l'antico salone delle feste, un tripudio di dipinti, affreschi e sculture illuminati da due preziosissimi lampadari, anche questi, in vetro di Murano.Particolarmente belle le rappresentazioni delle quattro virtù poste agli angoli del salone.

Nessun commento:

Copyright © 2010 Palermo d'amare by Mirella. All rights reserved