"…a questa città vorrei dire: gli uomini passano, le idee restano, restano le loro tensioni morali,
continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini…
ognuno di noi deve fare la sua parte, piccola o grande che sia,
per contribuire a creare condizioni di vita più umane, perchè certi orrori non si ripetano più…"
Giovanni Falcone

Creative Commons License
Palermo d'amare is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License. Puoi prelevare ciò che ti piace però per favore avvisami e se puoi citami:-)

Museo etnografico siciliano Giuseppe Pitrè

Fondato nel 1909 dallo studioso di tradizioni popolari Giuseppe Pitrè, ha sede nella dependance della Casina Cinese all'interno del Parco della Favorita.
Le venti sezioni in cui è diviso ospitano 4.000 oggetti, alcuni reperiti dallo stesso Pitrè ,altri provenienti da donazioni private, altri ancora dalle collezioni dell' ex Museo Nazionale di Palermo.
Le collezioni, collocate in vetrine  tematiche poste dentro sale dedicate al tema a cui afferiscono gli oggetti , documentano usi, costumi e tradizioni del popolo siciliano, vi si trovano infatti:abiti, attrezzi da lavoro, corredi, ceramiche, giochi, carretti siciliani, presepi di cui è ricca la tradizione artigianale siciliana, articoli per esercitare la magia, suppellettili, mobili, portantine.
Pregevole è anche la biblioteca, che ospita 30.000 tra: volumi,libretti popolari,tesi di laurea, manoscritti delle opere del Pitrè, stampe, incisioni, immaginette sacre, fotografie,epistolari tra il Pitrè e studiosi dell'epoca e un antico teatro dell'Opera dei pupi.
Vi si può anche ammirare , ancora intatta , la cucina della Casina Cinese.

Nessun commento:

Copyright © 2010 Palermo d'amare by Mirella. All rights reserved