"…a questa città vorrei dire: gli uomini passano, le idee restano, restano le loro tensioni morali,
continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini…
ognuno di noi deve fare la sua parte, piccola o grande che sia,
per contribuire a creare condizioni di vita più umane, perchè certi orrori non si ripetano più…"
Giovanni Falcone

Creative Commons License
Palermo d'amare is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License. Puoi prelevare ciò che ti piace però per favore avvisami e se puoi citami:-)

Chiesa di San Domenico

Seconda chiesa palermitana dopo La Cattedrale per importanza, fu edificata nel XIV secolo in stile rinascimentale,nel 1640 venne  completamente  ricostruita e nei primi anni del 1700  fu realizzata la facciata in stile barocco. Dalla metà del 1800 divenne il pantheon di Palermo dove sono sepolti o commemorati alcuni personaggi che hanno dato lustro alla Sicilia, tra gli altri vi è sepolto Francesco Crispi.
 Sulla facciata, bicromatica, spiccano: due alti campanili, statue in stucco, alcune delle quali alloggiate in nicchie, che raffigurano Santi e Papi ,otto che  colonne  incorniciano la zona centrale della facciata e l'ingresso e quattro poste alla base dei campanili.
La pianta è croce latina, otto colonne per lato con archi a sesto acuto formano le tre grandi  navate  arricchite da  una successione di cappelle che ospitano magnifiche  tele e pale d'altare.
Molte le sculture che impreziosiscono ulteriormente questo lussuoso Tempio,una è attribuita al Canova.
A sinistra della chiesa sorge l'ex Convento dei Domenicani con il chiostro trecentesco,costituito da 
un portico di colonne binate di diversa grandezza e forma, alcune tortili  deocrate da  ornamenti floreali.;nelle pareti  si trovano gli  stemmi delle nobili famiglie palermitane,nel lussureggiante giardino crescono alte palme.

Nella piazza dove s'affaccia la Chiesa  troviamo, in stile barocco, la" Colonna dell'Immacolata" .Una scalinata  a forma quadrata con  sculture ad ogni estremità  porta  alla base vera e propria del monumento,decorata dalle statue  di due Papi, che regge un'alta colonna in cima alla quale è posta  la statua della Madonna Immacolata, l' opera, in marmo pregiato, è recintata  da un cancellata artistica.
La colonna dell'Immacolata è l'ultima tappa della processione dell' 8 dicembre che si conclude con la posa di un omaggio floreale alla Madonna in cima alla colonna con l'ausilio delle scale elevatrici dei Vigili del fuoco.

2 commenti:

UIFPW08 ha detto...

Definirei la Chiesa di San Domenico il Pantheon di Palermo.
Ciao Mirella.

Mirella ha detto...

Vista la piazza dalla terrazza della Rinascente una domenica mattina senz'auto? Se non l'avessi già fatto te lo consiglio, è uno spettacolo mozzafiato

Copyright © 2010 Palermo d'amare by Mirella. All rights reserved