"…a questa città vorrei dire: gli uomini passano, le idee restano, restano le loro tensioni morali,
continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini…
ognuno di noi deve fare la sua parte, piccola o grande che sia,
per contribuire a creare condizioni di vita più umane, perchè certi orrori non si ripetano più…"
Giovanni Falcone

Creative Commons License
Palermo d'amare is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License. Puoi prelevare ciò che ti piace però per favore avvisami e se puoi citami:-)

La Cattedrale

La Cattedrale di Palermo, dedicata alla Vergine Maria Santissima Assunta in cielo, è un grandioso complesso architettonico composto in diversi stili, dovuti alle  varie destinazioni d'uso e alle varie fasi di costruzione che si sono susseguite durante i secoli.
Nel IV secolo, i Palermitani, nel luogo dove i primi cristiani  avevano patito il martirio,costruiscono la loro prima Cattedrale, distrutta poi dai vandali e dove ,molti anni dopo viene eretta una nuova chiesa consacrata alla Vergine Maria di cui rimane la cripta .Duecento anni dopo i saraceni,nuovi dominatori di Palermo trasformano il tempio in moschea solo nel 1072 con l'arrivo dei normanni i città il luogo di culto viene restituito alla cristianità.
L'esterno della Cattedrale è ricco,sfarzoso,maestoso: guglie, cupole, statue, recinzione ,cancellata tutto è bellissimo;di notte, quando le vie dove si affaccia sono deserte ed è illuminata dalla luce fioca dei lampioni, sembra di essere in un luogo  incantato...commovente!!!



L'interno è in stile neoclassico a croce latina a tre navate divise da colonne, l’altare maggiore,in marmo ,è decorato da  pietre dure e bronzo.
All'interno si possono ammirare numerose cappelle,in due di queste troviamo le tombe reali:il sarcofago di Costanza d'Aragona moglie di Federico II, la tomba di Enrico VI,( l'urna racchiude anche le spoglie di Pietro II d'Aragona ), il sarcofago di Guglielmo duca di Atene , la tomba di Ruggero II , la tomba dell'imperatrice Costanza d'Altavilla, figlia di Ruggero II e madre di Federico II  e il sarcofago di Federico II sulla cui  tomba ci sono sempre i fiori freschi portati dai palermitani in segno d'amore per il loro imperatore.
In un'altra cappella a sinistra dell'altare maggiore intitolata a  Santa Rosalia, è custodita l'urna  che contiene le spoglie mortali della nostra Santuzza, bellissima opera del '600 tutta in argento decorata da bassorilievi.
A sinistra dell'altare maggiore c'è la Cappella del Sacramento, lì si trova un grande ciborio seicentesco a forma dì tempietto, tutto in  lapislazzuli.
Meritevole di visita è la Sala del Tesoro dove sono esposti: paramenti sacri,arredi sacri, un breviario miniato del XV secolo, gioielli, smalti bizantini, ricami, e la tiara d'oro di Costanza d'Aragona rinvenuta all'interno della sua tomba e la cripta dove sono conservate le spoglie mortali di alti ecclesiastici.
Sul pavimento,in marmo policromo, davanti all'altare maggiore del tempio(dove è inglobata una reliquia di Santa Rosalia) spicca la meridiana , realizzata da Giuseppe Piazzi durante i lavori di rifacimento della Cattedrale ed inaugurata il 4 giugno 1801 per la festa del Corpus Domini.
E' costituita da una fascia metallica lunga m. 21,812 ai  suoi lati sono raffigurati i dodici segni zodiacali.

Nessun commento:

Copyright © 2010 Palermo d'amare by Mirella. All rights reserved